Official Site Web ADMO Sezione Noicąttaro (Ba) - Italy

Cerca

Come avviene il prelievo di cellule staminali midollari nel donatore

FAQ - LE DOMANDE PIU' FREQUENTI > FAQ - APPROFONDIMENTI > FAQ LA DONAZIONE DI C.S.E. - (I.B.M.D.R. allegato "A")

Come avviene il prelievo di cellule staminali midollari nel donatore

C:\Users\Stefano\Desktop\ADMO\FAQ\image008.jpg
Error File Open Error
Le cellule staminali midollari da donatore non consanguineo vengono prelevate dal midollo osseo mediante ripetute punture delle creste iliache (ossa del bacino).
Trattandosi di punture ossee, č necessario che il prelievo venga eseguito in anestesia, risultando altrimenti doloroso.
In genere l'anestesia č totale, ma puņ essere effettuata anche quella di tipo epidurale, mediante puntura lombare.
Quella generale č comunque l'anestesia di elezione. Il prelievo dura, di norma, 30-45 minuti e non comporta danno o menomazioni al donatore, come dimostra l'esperienza di oltre 150 mila prelievi di sangue midollare effettuati nel mondo.
Esistono comunque dei rischi minimi (vedasi allegato H), legati alla procedura stessa, che possono essere cosģ suddivisi:


  • rischio anestesiologico (correlato al tipo di procedura impiegata e all'anestetico somministrato);
  • rischio ķnfettivologico (i siti di prelievo dei sangue midollare o quelli di infusione sono suscettibili di infezione);
  • rischio di lesioni (durante la raccolta del sangue midollare č possibile provocare danni in loco ai tessuti causando, per esempio, sciatalgia).

Per far fronte alle possibili complicanze da essi derivanti č quindi necessario che il donatore non presenti gravi alterazioni cardiocircolatorie e renali.
Il prelievo dura, di norma, meno di un'ora. All'uscita dalla sala operatoria, il donatore viene tenuto spedalizzato per un periodo di 48 ore. Al risveglio, e per un paio di giorni, egli avvertirą del dolore, in genere contenuto, nelle sedi di prelievo. Dopo tre giorni al massimo, la dolorabilitą č praticamente nulla. La quantitą di sangue midollare che viene prelevata varia in rapporto al volume corporeo del ricevente, ma č usualmente compresa fra i 700 e i 1000 mL. L'organismo non avverte nessun sintomo di carenza e il midollo prelevato si ricostituisce spontaneamente in 7-10 giorni; č opportuno, comunque, che, una settimana prima della data fissata per il prelievo, il donatore sģ sottoponga all'autodonazione di una o pił unitą di sangue che gli verranno reinfuse, in sala operatoria, per bilanciare il volume di sangue circolante. Non č, di norma, necessaria l'assunzione di farmaci né prima, né dopo la donazione.
Da quanto sopra, appare ragionevole prevedere che un donatore debba restare assente non pił di una settimana dalle sue abituali occupazioni.







RITORNA MENU' ARGOMENTI - F.A.Q.

Sito WEB realizzato (e donato) da Stefano IZZO
| Tutti i diritti sono riservati - ADMO Sezione Provinciale Bari
| Privacy |
ADMO Puglia Onlus (Piazza G. Cesare nr. 11 - c.a.p. 70124 Bari presso Policlinico) C.F.93155740728